JOBRUN, LA FORMAZIONE TI METTE IN MOVIMENTO

Nei primi quattro mesi del 2019, la nostra scuola ha partecipato ad un interessante progetto coordinato da Galdus e dall’ente di promozione sportiva Opes Italia: il progetto JobRun. Come i più perspicaci lettori avranno probabilmente intuito, la corsa e il lavoro sono stati i capisaldi di questa iniziativa; ma andiamo con ordine.
Le scuole invitate a partecipare a JobRun erano tutti istituti di formazione professionale, scelti proprio per mettere in evidenza che così come nel mondo del lavoro è importante formarsi adeguatamente, anche nell’ambito sportivo per poter ottenere un risultato bisogna allenarsi e prepararsi nel modo migliore.

Il primo impatto degli operatori di JobRun con il Capac è stato un vero e proprio shock positivo grazie alla giornata dei giocatest; tutte le classi coinvolte man mano che arrivavano in palestra hanno sicuramente notato qualcosa di strano: una bicicletta sui rulli, fotocellule collegate a cronometri, computer qua e la ed un sacco di gente nuova! Erano gli operatori di Opes Italia che avevano portato tutto il necessario per misurare rapidità, forza, elevazione, reattività sonora e motoria e potenza in bicicletta di tutti gli studenti; nonostante l’iniziale diffidenza e spaesamento di qualcuno (“ma dove sono finiti i palloni?”), tutti quanti hanno partecipato con grande entusiasmo lanciandosi in sfide con i compagni di classe su chi fosse il più forte o il più rapido.

L’altro incontro che ha coinvolto tutti gli studenti è stato quello con la nutrizionista che ci ha spiegato sia cosa sarebbe meglio mangiare durante una normale giornata, sia cosa sarebbe meglio mangiare nelle giornate in cui svolgiamo attività sportiva per aiutare il nostro corpo a fare meno fatica.


Gli altri due incontri hanno visto partecipare le nostre due prime. Il primo incontro è stata una vera e propria lezione sulla tecnica di corsa svolta da un allenatore di atletica leggera che ha spiegato e fatto provare alcuni esercizi con andature e velocità differenti. Il secondo incontro è stata un’attività di team building: i ragazzi hanno provato a vedere attraverso attività molto divertenti, quanto sia importante la collaborazione (nello sport, ma anche nel lavoro) e la fiducia verso i propri compagni. Hanno provato a camminare, seppur per pochi metri, con i piedi legati a quelli dei compagni; hanno provato a camminare bendati superando ostacoli guidati solo dalla voce dei compagni; e i più coraggiosi hanno provato a cadere bendati nel vuoto (dalla vertiginosa altezza del calorifero) fidandosi dei compagni che reggevano la rete di sicurezza.

L’evento conclusivo si è tenuto il 14 aprile al Parco delle cave, ovviamente con una bella corsa (bagnata, tanto bagnata). Le opzioni praticabili erano tre: una camminata di 5 km nel parco, l’attività di plogging (camminata armati di guanti e sacchi della spazzatura per ripulire il parco) e una staffetta di 21 km da dividersi in quattro compagni di squadra. Il Capac è riuscito a portare due valorose staffette, una composta da studenti di 1M e una da insegnanti e preside; la giornata si è presentata fredda e piovosa, ma i partecipanti non si sono limitati a fare la foto vestiti di tutto punto, ma hanno anche corso! Vista la loro freschezza atletica e la loro giovane età gli studenti si sono piazzati al decimo posto, proprio davanti ai professori che sono arrivati undicesimi: no, non c’erano undici squadre al via ma ben 37!

Tirando un po’ le fila del discorso, direi che questo progetto è stato interessante e coinvolgente; i ragazzi che si sono messi in gioco, sia nelle attività a scuola che con la corsa al parco, oltre che essersi divertiti ed aver fatto qualcosa di nuovo, hanno sicuramente imparato qualcosa che potrà tornargli utile prima o poi nella formazione, nello sport, nel lavoro e nella vita.

Si ringraziano il prof. Fabrizio Gelmi per l’articolo e alcune fotografie e la Prof.ssa Daniela Blancato per le fotografie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Inizia con un blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: